Fondo per il sostegno delle eccellenze gastronomiche ed agroalimentari italiane

21-09-2022 15:43:09
Il decreto 4 luglio 2022 del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali - pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 202 del 30 agosto 2022 - contiene i criteri e le modalità di utilizzazione del Fondo di parte capitale per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell'agroalimentare italiano. Il Fondo prevede l’erogazione di contributi fino al 70% per l’acquisto di macchinari professionali e beni strumentali per i settori della ristorazione, della pasticceria, dell'enogastronomia e agroalimentare. Il soggetto gestore è Invitalia.
 

Risorse disponibili

Le risorse a disposizione per il Fondo sono di 56 milioni di euro, suddivisi rispettivamente in 25 milioni per il 2022 e 31 milioni per l’anno 2023.
 

Soggetti destinatari

Possono accedere al fondo:

1) Le imprese con codice ATECO 56.10.11 - Ristorazione con somministrazione iscritte al Registro Imprese da almeno dieci anni o che abbiano acquistato - nei dodici mesi precedenti la data del decreto - prodotti certificati DOP*, IGP*, SQNZ* e SQNPI* (v. legenda acronimi) per il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo.
 
2) Le imprese con codice ATECO 56.10.30 - Gelaterie e pasticcerie e codice ATECO 10.71.20 - Produzione di pasticceria fresca iscritte al Registro Imprese da almeno dieci anni o che abbiano acquistato - nei dodici mesi precedenti la data del decreto - prodotti certificati DOP, IGP e SQNPI per il 5% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo.


*LEGENDA ACRONIMI:
- DOP: Denominazione d’Origine Protetta
- IGP: Indicazione Geografica Protetta
- SQNZ: Sistema di Qualità Nazionale Zootecnica
- SQNPI: Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata) 

 

Oggetto dell’agevolazione

Le linee d’intervento del Fondo sono volte valorizzare il patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano. Come si legge all’art. 6 del decreto riportato in Gazzetta “sono ammissibili le spese relative all’acquisto di macchinari professionali e di beni strumentali all’attività dell’impresa, nuovi di fabbrica, organici e funzionali, acquistati alle normali condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’impresa; i beni strumentali acquistati devono essere mantenuti nello stato patrimoniale dell’impresa per almeno tre anni dalla data di concessione del contributo”.
 

Entità del contributo

La forma di agevolazione prevista è quella del contributo in conto capitale fino al 70% delle spese ammissibili e fino ad un massimo di 30mila euro per singola impresa.
 

Termini di presentazione

Le modalità e i termini di presentazione della domanda saranno definiti con un provvedimento di prossima uscita.
 

Sei interessato a richiedere questi incentivi? Affidati all’esperienza dei nostri professionisti!
 
Contattaci subito tramite il nostro form o via WhatsApp al numero 377 3758844, o più semplicemente clicca sull’icona in alto a destra.

Per restare aggiornato anche su altri incentivi iscriviti alla newsletter inserendo la tua mail nel riquadro in alto a destra, o in alternativa, ricevi le nostre news tramite WhatsApp! Per scoprire come, clicca qui!


Legenda acronimi:
 

GALLERY