Investimenti sostenibili per le PMI, dal 18 maggio le domande

19-04-2022 13:05:14
Il decreto direttoriale del 12 aprile 2022 del Ministero dello Sviluppo Economico ha fissato al 18 maggio la data di presentazione delle domande - da parte delle micro, piccole e medie imprese - per la realizzazione di investimenti volti a favorire la trasformazione digitale e sostenibile di attività manifatturiere. Come anche dichiarato dal Ministro Giorgetti, "sosteniamo l’ammodernamento tecnologico delle imprese italiane attraverso investimenti in progetti innovativi destinati a migliorare la sostenibilità energetica dei processi produttivi. Di fronte al tema degli approvvigionamenti di materie prime, conseguenza della pandemia e del conflitto in Ucraina, è diventato prioritario accelerare l’utilizzo di nuove capacità tecnologiche in grado di aumentare il livello di efficientamento e risparmio energetico per ridurre il costo delle bollette, continuando così a garantire la competitività e la crescita economica del Paese”. Il MISE ha messo a disposizione 678 milioni di euro di finanziamenti garantiti dai fondi di coesione e dal programma di investimento europeo React-EU. Il soggetto gestore è Invitalia.
 

Risorse disponibili

Le risorse a disposizione ammontano a 678 milioni di euro, rispettivamente divisi in 250 milioni per investimenti da realizzare nelle regioni del Centro - Nord (Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto, Umbria e Province Autonome di Bolzano e di Trento), e in 428 milioni nelle regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna). Il 25% di queste risorse è riservato ai progetti presentati dalle micro e piccole imprese.


Soggetti destinatari

I soggetti destinatari sono le micro e PMI manifatturiere, che non abbiano effettuato e non effettueranno nei due anni precedenti e successivi alla presentazione della domanda la delocalizzazione dell’unità locale oggetto dell’investimento.


Spese ammissibili

Le spese ammissibili funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento prevedono l’acquisto di nuove immobilizzazioni materiali e immateriali, in particolare di:

- macchinari, impianti e attrezzature;
- opere murarie, nei limiti del 40 % del totale dei costi ammissibili;
- programmi informatici e licenze;
- acquisizione di certificazioni di sistemi di gestione ambientali o di efficienza energetica, di certificazioni ambientali di prodotto

Per i progetti di investimento volti al miglioramento della sostenibilità energetica dell’impresa, sono, altresì, ammissibili le spese aventi ad oggetto servizi di consulenza diretti alla definizione della diagnosi energetica.


Termini di presentazione

Le domande potranno essere compilate dal giorno 4 maggio e potranno essere presentate a partire dal 18 maggio 2022.

 
Sei una micro, piccola o media impresa e vuoi richiedere questi incentivi? Affidati alla nostra rete di professionisti!
Contattaci subito tramite il nostro form o via WhatsApp al numero 377 3758844, o più semplicemente clicca sull’icona in alto a destra.

Per restare aggiornato anche su altri incentivi iscriviti alla newsletter inserendo la tua mail nel riquadro in alto a destra.

NOVITÀ! In alternativa alla mail puoi ricevere le nostre news tramite WhatsApp! Per scoprire come, clicca qui!

GALLERY