Marchi +3: contributi a fondo perduto

27-02-2018 19:48:01
Marchi +3 è una misura che sostiene la capacità innovativa e competitiva delle PMI, promuovendo l'estensione del proprio marchio nazionale a livello comunitario ed internazionale. Il bando prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto per importi fino all’80% delle spese sostenute, innalzabili al 90% per le spese sostenute per la tutela del marchio in Cina ed USA.

Per ogni singola voce di spesa sono previsti specifici massimali rimborsabili, con un importo massimo erogabile per un singolo marchio pari ad €6000. Tale importo è innalzato ad €7000 nel caso di marchio internazionale che designi due o più Paesi aderenti all’Accordo di Madrid sul marchio internazionale e ad €8000 se almeno uno di questi Paesi è USA o Cina. 

Le spese ammesse al contributo comprendono le spese di progettazione del marchio, per la ricerca di anteriorità, per il deposito della domanda di registrazione (sia per il consulente che per le tasse) e per la tutela in procedimenti nei confronti degli Uffici prepositi al rilascio della registrazione, quali spese per opposizione o per replica ad azioni ufficiali. 
Rientrano nelle spese ammissibili le domande di marchio dell’Unione Europea nuove o già depositate o ancora da depositare e le domande di marchio internazionale nuove o depositate dopo il 1 Giugno 2016.

Sono rimborsate sia i costi dei professionisti abilitati al deposito delle domande di registrazione che spese per tasse ufficiali. Tutte le spese per le quali si richiede l’agevolazione devono essere rendicontate all’atto della presentazione della domanda di agevolazione ed effettivamente sostenute prima del deposito della richiesta. 

Non sono invece ammesse a contributo spese sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di accesso al bando.   

In tutti i casi saranno però ammesse al contributo solo le spese sostenute dopo il 1 Giugno 2016. 

Inoltre, requisito fondamentale per poter presentare la domanda di agevolazione è rappresentato dall’avvenuta pubblicazione della domanda di registrazione del marchio, che non deve tuttavia risultare necessariamente già registrato. 

Le domande potranno essere presentate a partire dal 7 Marzo 2018 e saranno valutate mediante procedura a sportello.


 



 
 
GALLERY