Campania: incentivi per la Trasformazione dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura

17-11-2017 19:52:17
Con una dotazione finanziaria di € 9.571.203,55, la misura ha come scopo la promozione della competitività delle aziende che operano nel settore della trasformazione e commercializzazione attraverso la realizzazione di investimenti finalizzati al risparmio energetico e alla riduzione dell'impatto sull'ambiente, al miglioramento della sicurezza, dell'igiene e delle condizioni di lavoro.

La spesa ammissibile a cofinanziamento può riguardare le seguenti categorie:
a) Lavori per costruzione ex novo/ampliamento di impianti per la trasformazione di prodotti della pesca e dell’acquacoltura, limitatamente all’area del sito produttivo;
b) Lavori per adeguamento/ammodernamento di impianti già esistenti per la trasformazione di prodotti della pesca e dell’acquacoltura;
c) Acquisto di terreni e di fabbricati. 
d) Costruzione ex novo/ammodernamento di navi officina.La nave officina è la nave a bordo della quale i prodotti della pesca sono sottoposti ad una o più delle seguenti operazioni seguite da un preconfezionamento: sfilettatura, affettatura, spellatura, tritatura, congelazione o trasformazione;
e) Forniture di beni (attrezzature, macchinari, dispositivi di sicurezza e impianti specialistici). 
 
L’importo del cofinanziamento è nella misura del:
• 50% dell’importo della spesa riconosciuta ammissibile, per le imprese che sono classificate come PMI;
• 80% dell’importo della spesa riconosciuta ammissibile, per interventi connessi alla pesca costiera artigianale attuati da imprese che sono classificate come PMI;
• 30% dell’importo della spesa riconosciuta ammissibile, per le imprese che non rientrano nella definizione di PMI.
 
L’importo massimo della spesa ammissibile per singola operazione è fissato in € 3.000.000,00. 
GALLERY